I I I I I


I I I I I

 

 

 

 

 

 

La procedura di Crio fat removal (crio viene dal greco kryos, freddo) è una procedura non invasiva che prevede il raffeddamento controllato delle cellule di grasso per innescare il processo di lipolisi.
Ricercatori di prestigiose università americane hanno osservato che l’abbassamento della temperatura determina "il decadimento" della cellula adipocitaria; inoltre, grazie al processo di raffreddamento, anche gli adipociti che inizialmente non hanno risentito dell’abbassamento della temperatura vengono "colpiti" e quindi riassorbiti.
Il "Cryo t-shock" è un sistema di modellamento della silhouette localizzato. Può essere impiegato nel corso di una dieta alimentare per ottenere un dimagrimento omogeneo o in sinergia con altri trattamenti (RF, elettroterapia drenante) al fine di armonizzare la figura nella sua interezza, rendendo la pelle liscia e ben levigata.
L’emissione criogenica, oltre a dare più "tono" al tessuto cutaneo, esercita una vera e propria "ginnastica vascolare", alternando fasi di vasocostrizione indotta a fasi di vasodilatazione, favorendo in tal modo un miglioramento del disturbo circolatorio. Gli arti inferiori risultano quindi più leggeri, più sgonfi e più snelli.
E’ fondamentale rilevare che i vasi sanguini, il sistema linfatico ed e nervi, non subiscono nel corso del trattamento alcuna alterazione, per la selettività delle frequenze utilizzate che sono specifiche per il tessuto adiposo.
Grazie all’effetto del freddo sulla pelle, a contatto del manipolo raffreddato, il trattamento è indolore: al termine del trattamento si potrà riscontrare solo un leggero rossore.


 

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player